LA CHIAMANO INTELLIGENZA COLLABORATIVA
30 settembre 2018

CAPITALE UMANO DRIVER DELLO SVILUPPO ECONOMICO

La World Bank ha pubblicato recentemente una ricerca condotta su un campione di 141 Paesi nel mondo, con l’obiettivo di misurare i fattori che concorrono al loro benessere. Le variabili considerate per la stima dei valori finali sono state: il capitale prodotto, il capitale naturale, il capitale umano e gli investimenti esteri. Risultato: la composizione della ricchezza economica delle nazioni sta cambiando, ed è oggi rappresentata per il 70% dal capitale umano, inteso come sommatoria delle abilità, dell'esperienza e dello sforzo da parte della forza lavoro attiva di una nazione. I dati indicano che investire nel capitale umano diversifica l’economia, riduce la dipendenza dal capitale naturale e limita i cicli di boom e depressione economica, tipici dei paesi a medio reddito. Non solo, l’asset culturale influenza il livello salariale, il reddito, il GDP per capita e, infine, le scelte di consumo.

Fonte:
Lange, Glenn-Marie, Quentin Wodon, and Kevin Carey, eds. 2018. The Changing Wealth of Nations 2018: Building a Sustainable Future. Washington, DC: World Bank.


 

Richiedi Informazioni



Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Tempo di lettura: < 1 minuto