Pillola dell’esperto #11 – Job Description
9 Novembre 2018
Pillola dell’esperto #13 – Performance standard di produzione
19 Dicembre 2018

Pillola dell’esperto #12 – Know how del capitale umano: longevità come motore di sviluppo

Nella società attuale il prolungamento dell’aspettativa di vita e la diminuzione della natalità provocano un invecchiamento della popolazione con ricadute:
• sulla spesa pubblica;
• sul mercato del lavoro;
• sui consumi;
• sul risparmio;
• sugli investimenti;
• sulla produttività;
procurando tensione sui sistemi di welfare.

In tale contesto diventa strategico ed essenziale una politica innovativa di gestione delle risorse umane valorizzando le persone mature portatrici di abilità fisiche e intellettuali, mettendole in condizione di contribuire allo sviluppo economico: si parla allora di LONGEVITA’ ATTIVA.
La longevità attiva si costruisce nella quotidianità praticando attività nuove e diverse, scoprendo potenzialità individuali abbandonate perché obbligati ad occuparsi di altro.
Longeva creatività
Si parla di “invecchiamento attivo” quando si riesce a conservare una viva interazione nella comunità dal punto di vista culturale e sociale.
Un passo ulteriore è l’invecchiamento creativo, cioè un processo dinamico, mediante il quale la creatività in età adulta non è destinata a scomparire con l’età avanzata, ma può raggiungere nuovi traguardi proprio per il fatto di sottrarsi alle limitazioni socioculturali che l’avevano in precedenza influenzata.

Creatività è saper esprimere le proprie attitudini in modo originale senza farsi influenzare, mostrando capacità di risoluzione ai problemi grazie alla versatilità della propria mente. In quest’ottica può essere creativo chiunque a prescindere dall’essere artista: nello specifico gli anziani hanno questa opportunità grazie al loro bagaglio di esperienza, alla fiducia nei propri mezzi e alla serenità interiore raggiunta.

L’invecchiamento creativo è un percorso a più sfaccettature e per realizzarlo sono essenziali determinati requisiti interiori:
• l’acquisizione di una certa flessibilità mentale;
• una emotività libera;
• l’apertura solidale e sensibile nei confronti del prossimo;
• la valorizzazione delle proprie capacità;
• la predisposizione a intense relazioni con altri soggetti.

L’invecchiamento creativo richiede come ulteriore requisito la disponibilità di luoghi creativi che possano stimolare la creatività, spronare i rapporti relazionali e favorire esperienze di vita ancora inesplorate, sviluppando la capacità di individuare le soluzioni più opportune per le proprie esigenze. Dunque i luoghi creativi rappresentano idonei laboratori di longeva creatività. La ricerca di creatività non è da correlarsi al denaro, anzi sono molto più importanti incentivi che possiamo definire di “contesto” quali:
• lavori poco usuranti e con ritmi adeguati all’età;
• occupazioni che consentano una valorizzazione dei talenti e dei saperi accumulati nel corso della vita lavorativa;
• orari di lavoro flessibili e formule contrattuali che consentano una maggiore autonomia gestionale.

Le condizioni per rimettersi a lavoro:
Le condizioni per rimettersi al lavoro presuppongono la soddisfazione nel lavoro che deriva dal fare qualcosa che piace e una continuità diretta o indiretta con il lavoro svolto in precedenza che consenta di mettere a frutto il Know-how acquisito.

È importante che le mansioni da svolgere siano poco faticose soprattutto dal punto di vista fisico e che ci sia una certa flessibilità nell’orario di lavoro.

L’attività lavorativa deve consentire un buon contenuto di creatività ed allo stesso tempo permettere una certa autonomia gestionale.

La longevità è il motore di sviluppo di una organizzazione aziendale in costante evoluzione ed è indispensabile investire nelle attività formative e nella preservazione del capitale umano come risorsa preziosa dell’azienda; le competenze degli anziani pregresse e nuove (sviluppate grazie all’invecchiamento creativo) risultano un’opportunità di crescita da trasmettere ai giovani evitando la concorrenza e favorendo la complementarità tra risorse umane di età differenti.


Autore:
Enzo De Vincenzis


0bd3bb98bb00550e27c07db7ad183f8e

Enzo De Vincenzis


 
 

Richiedi Informazioni



Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Tempo di lettura: < 1 minuto