Pillola dell’esperto #24 – L’effetto positivo dello SMED sulla disponibilità impianto
21 Ottobre 2019
COINVOLGETE I DIPENDENTI
28 Ottobre 2019

Pillola dell’esperto #25 – Cosa si intende per risparmi reali e risparmi potenziali (hard saving vs soft saving) nello ZPS™

Cosa si intende per risparmi reali e risparmi potenziali (hard saving vs soft saving) nello ZPS™

Molti Sistemi di Gestione della Produzione fanno confusione tra Risparmi reali e Risparmi potenziali. Infatti, non basta calcolare il Risparmio ma anche l’opportunità che si crea liberando ore di disponibilità impianto che, se effettivamente ed immediatamente utilizzabili, possiamo calcolare e sommare al Risparmio Reale. Se invece si liberano ore di produzione non impiegabili con nuove lavorazioni, allora ci ritroviamo nel caso di un aumento di elasticità.

In sintesi, la riduzione delle perdite può dar vita a due filoni fenomenologici diversi:

• reali risparmi e aumenti di produzione;
• possibilità di risparmi futuri e aumenti produttivi futuri.

I due macro fenomeni si possono incrociare nelle diverse compilazioni possibili. In ogni caso solo il primo fenomeno ha un reale e misurabile impatto sul conto economico e, nel caso in cui vi fosse il desiderio di effettuare una scaletta di priorità di intervento di miglioramento della gestione produttiva su base economica, deve farsi una valutazione nella sua interezza e non soltanto del fenomeno dei risparmi e, inoltre, senza sommarli con il fenomeno risparmi futuri.

Autore:
EMILIA CAPONE


emilia_capone_MC43328-Edit_2-e1567078269866

Emilia Capone


Richiedi Informazioni



Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Tempo di lettura: < 1 minuto